Ciclo di incontri: Pagine di amicizia nelle memorie dei lager

  • 0

Ciclo di incontri: Pagine di amicizia nelle memorie dei lager

Ciclo di incontri: Pagine di amicizia nelle memorie dei lager

(Il corso prevede il rilascio di un attestato di partecipazione con valore ufficiale. Per iscrizioni isc-como@isc-como.org).

 

12   gennaio  2017, ore 17

Como, Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”


Milena Jesenskà e Margarete Buber-Neumann – Un incontro straordinario a Ravensbrück

Relatore: Elisabetta Lombi

Bibligrafia_Pagine di amicizia nel Lager

 

19    gennaio  2017, ore 17

Como, Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”

Parole tremanti nella notte: solidarietà e amicizia nel lager femminile di Auschwitz-Birkenau

Relatore: Elisabetta Lombi

 

26    gennaio  2017, ore 17

Como, Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”

Amicizia e solidarietà nell’esperienza di Primo Levi e Jorge Semprún

Relatore: Giuseppe Calzati


2 febbraio  2017, ore 17

Como, Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”

Un’amicizia nel lager di Auschwitz – Charlotte Delbo e Vittoria Nenni

Relatore: Elisabetta Ruffini (direttore Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea)

 

Letture a cura di Barbara Seppi e Fabio Cani


  • 0

Scampoli. La Resistenza brembana tra spontaneità e organizzazione di Gabriele Fontana

22   novembre  2016, ore 17

Como, Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”

Presentazione del libro
Scampoli. La Resistenza brembana tra spontaneità e organizzazione di Gabriele Fontana

Oltre all’autore sarà presente Elisabetta Ruffini (direttore Istituto bergamasco per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea)

<<Il libro di Gabriele Fontana sulla Resistenza nelle valli tra il lecchese e il bergamasco, oltre ad essere un’attenta e minuziosa ricerca documentaria negli archivi, condotta con un senso acuto della responsabilità di non lasciare zone inesplorate o spazi trascurati, ha un merito che a mio avviso merita di essere sottolineato, quello della conoscenza, e quindi dell’illustrazione, del territorio in cui quella ormai lontana storia ebbe a verificarsi. Pochi ricercatori, come Fontana e i suoi preziosi collaboratori – Rosa Bresciani e Patrizio Daina –, conoscono la “geografia” della zona: verrebbe da dire che prima ancora delle doti di buoni ricercatori hanno messo a frutto anni di appassionata frequentazione dell’ambiente, imparando a conoscerne ogni particolare, i sentieri e i valichi, i pascoli e i boschi, il mutare delle stagioni, l’imprevedibile andamento del clima.>>


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra, clicca qui per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o claccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi