XXIV GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL’IMPEGNO IN RICORDO DELLE VITTIME INNOCENTI DELLE MAFIE

  • 0
Giornata vittime mafia

XXIV GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL’IMPEGNO IN RICORDO DELLE VITTIME INNOCENTI DELLE MAFIE

XXIV GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL’IMPEGNO IN RICORDO DELLE VITTIME INNOCENTI DELLE MAFIE

Dal 1995, il 21 marzo, primo giorno di primavera, è il simbolo della speranza che si rinnova ed è anche occasione di incontro con i familiari delle vittime che in Libera hanno trovato la forza di risorgere dal loro dramma, elaborando il lutto per una ricerca di giustizia vera e profonda, trasformando il dolore in uno strumento concreto, non violento, di impegno e di azione di pace. Questa ricorrenza ha infine ricevuto un riconoscimento speciale nel 2017 quando, con voto unanime, il Parlamento Italiano ha iscritto il 21 marzo nel novero delle ricorrenze civili della Repubblica, patrimonio collettivo del nostro Paese.

Giovedì 21 marzo 2019 migliaia di persone parteciperanno alla manifestazione nazionale organizzata da Libera e Avviso Pubblico a Padova, in una terra che mai come oggi ha bisogno di una nuova primavera delle coscienze.

Sabato 23 marzo, invece, faremo anche a Como questo gesto di memoria e impegno, sulla scorta della bella esperienza dello scorso anno, coinvolgendo i cittadini e le diverse anime istituzionali, associative, sociali, imprenditoriali, culturali del nostro territorio.

Il programma sarà:
– ore 10.00, ritrovo ai Giardini a Lago, zona monumento alla Resistena Europea
– breve corteo per le vie della città e arrivo in piazza Duomo
– lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie

Organizzano l’iniziativa: Libera Como, Centro Servizi per il Volontariato dell’Insubria sede di Como, Coordinamento Comasco Pace, in collaborazione con il Comune di Como.

Hanno confermato la loro adesione:
Comune di Appiano Gentile
Comune di Bregnano
Comune di Carimate
Comune di Lipomo
Comune di Lurate Caccivio

Acli Como
Arci Como
Cgil Como Camera del Lavoro Territoriale
Ecoinformazioni
Emergency – Como
– Fondazione Avvenire
Istituto di Storia Contemporanea “Pier Amato Perretta” Como
Legambiente Como
Millennium 82
– Missionari Comboniani
Parada par Tücc
– Parrocchia San Martino di Rebbio
Progetto San Francesco
Soci Coop Como
– Scout AGESCI Como 45
UIL FPL del Lario COMO e LECCO
Comitato Unicef Como


  • 0
52905299_10217261139147815_4869966767285338112_n

Storia della Resistenza: la Resistenza a Cantù.

Storia della Resistenza: la Resistenza a Cantù.

18, 25 marzo 1 aprile
ore 16,20 – 17,50

Cantù, Liceo Fermi, via Giovanni XXII

Organizzano: Auser Cantù ed Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”


  • 0
in nome del figlio

Il nome del figlio, Saveria Antiochia una madre contro la mafia

11 marzo 2019, ore 17,30
Como, Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”
DONNE E LEGALITA’

Presentazione del libro Nel nome del figlio, Saveria Antiochia una madre contro la mafia di Jole Garuti

Intervengono: Jole Garuti, Celeste Grossi, Patrizia Di Giuseppe

Il 6 agosto 1985 la mafia uccide a Palermo Roberto Antiochia, giovane poliziotto. Quel 6 agosto del 1985 cambia radicalmente la vita di Saveria, che nel nome del figlio, dedica ogni energia all’impegno antimafia e per far conoscere e diffondere i valori e gli ideali del suo ragazzo. Fu tra i fondatori del Circolo Società Civile di Milano, del Coordinamento antimafia di Palermo e di Libera. Nel 1990 venne eletta al Consiglio comunale di Palermo, ma la politica non era il suo mondo. Dal 1993 frequentò Sariano, un paesino del Polesine diventato quasi un’università popolare dell’antimafia per la caratura e la passione dei partecipanti ai dibattiti: magistrati, giornalisti, politici, semplici cittadini provenienti da tutta Italia. Con fatica fu presente a tutte le udienze dei processi per l’uccisione di Roberto e Ninni Cassarà e la sua testimonianza fu determinante. Non tollerava alcun cedimento dello Stato alla mafia, tanto meno l’ipotesi di una trattativa, ed era subito pronta a prendere la penna o il telefono per far sentire la sua voce fremente e la sua indignazione. Anche lei, come il figlio, decide di battersi per ottenere giustizia. E il luogo privilegiato sono le scuole, doveva a raccontare la storia del figlio ucciso dalla mafia. Legalità, criminalità e giustizia sono parole che dette da lei vanno dritte al cuore dei giovani. Ai quali dice: «Ora siete tutti miei figli». Nelle scuole di tutto il Paese raccontò, senza lacrime, gli ideali di Roberto, la sua volontà di difendere i diritti dei più deboli, di lottare per una Italia libera e democratica, contrastando l’arroganza e la violenza mafiosa; e il silenzio con cui veniva ascoltata aveva qualcosa di magico.


  • 0
Emanuela Loi1

Io, Emanuela, agente della scorta di Paolo Borsellino

15 marzo 2019, ore 21 
Como, Teatro Nuovo di Rebbio
IO EMANUELA (regia Sara Poli, attrice Laura Mantovi) spettacolo su Emanuela Loi, poliziotta della scorta di Paolo Borsellino
Interviene l’on. Rosy Bindi, già Presidente della Commissione antimafia.
Organizzano Comitato Soci Coop di Como, Cgil, Cisl dei Laghi, UIL del Lario Como-Lecco , Libera Como, Associazione Avvenire, Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”
Aderiscono: Silp Cgil, Siulp, Circolo ricreativo culturale Sardegna sardi di Como, Coordinamento comasco per la pace, Progetto San Francesco.  
Ingresso ad offerta libera (il ricavato sarà devoluto alla Cooperativa Rita Atria Libera Terra di Castelvetrano (Trapani)

 


  • 0
Esuli Lurago

Gli esuli istriani a Como

7 febbraio 2019, ore 21
Lurago d’Erba, Sala Consiliare
Gli esuli istriani a Como.
A cura di Marinella Fasani e Patrizia Di Giuseppe
Presentazione del libro Noi andavamo fora e testimonianze, poesie e video.
Intervengono: Lorenza Auguadra, Adria Bartolich e Luigi Perini.
Organizzano: Amministrazione comunale di Lurago d’Erba, Istituto di Storia Contemporanea “P.A. Perretta”
Ingresso libero


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra, clicca qui per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o claccando su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi